Un rotolo di paura

811

toiletpaper-420x364Chi non ha mai letto un libro seduto in bagno? Lo scrittore horror giapponese Koji Suzuki, autore del famoso “The Ring”, ha pensato a questa comune abitudine e ha realizzato per il suo ultimo romanzo “Drop” una versione da leggere in bagno: un rotolo di carta igienica sul quale è riportato l’intero libro.

Battezzato come “il rotolo di carta igienica più spaventoso del mondo”, il romanzo consiste in 9 capitoli, suddivisi in 10 paragrafi ciascuno, ed è il primo libro stampato su un simile supporto. L’idea è davvero geniale, questo packaging fuori dal comune resterà di certo impresso nella memoria dei lettori e non solo; pensate a quanti si interesseranno al romanzo pur non essendo cultori del genere, solo per “sperimentare” questa modalità di lettura.

Soprattutto tra il pubblico più giovane, maggiormente incline alle proproste creative, originali, che si contraddistingono nettamente dalle altre. Se “Drop” susciterà almeno la metà della paura di “The Ring”, possiamo stare certi di restare incollati al romanzo…e al wc! Buona lettura!

English, please!!!!

Reading in the bathroom is a very common habit. The cult horror Japanese author Koji Suzuki, known for his novel “The Ring”, thinking about this practice has made an original and distinctive version for his new novel “Drop”: a toilet roll format.

This is the most sary toliet paper for sure; the novel consists of 10 paragraphs per chapter, 9 chapters in total. “Drop” is the first novel on toilet paper. Koji Suzuki had a great idea, the innovative packaging will get noticed and remembered by readers and non-readers too, who will be attracted by the novel reading way.

Let’s think about young people who embrace commercial communications without hesitation on one condition: it should be creative, distinctive and original.

We can be sure that we’re going to be scared enough and stick close to the novel and to the toilet! Have a good reading time!

1 commento

  1. Finalmente una buona scusa con la quale giustificare una lunga e sospetta permanenza in bagno 😉