Steve Jobs Vs Bill Gates: 20 anni di dichiarazioni al vetriolo

4113

The Huffington Post fa una raccolta, gustosa e divertente, delle dichiarazioni rilasciate da Steve Jobs riguardo all’eterno concorrente Bill Gates. Uno scontro Apple Vs Microsoft che, oltre a battersi a colpi di software e di marketing, si gioca attraverso scambi di battute a dir poco al vetriolo. Dopo il salto, la cronistoria commentata di un rapporto tempestoso con tanto di happy end finale.

Un giovane e brufoloso Bill Gates Vs un capellone Steve Jobs

In un’intervista del 1994, a Steve Jobs viene chiesto cosa ne pensa del successo del rivale:

“Come mi posso sentire riguardo al fatto che Bill Gates stia diventando sempre più ricco riguardo a un’idea che abbiamo avuto insieme… Beh, che dire, l’obiettivo non è essere l’uomo più ricco sepolto in un cimitero. Almeno, questo non è il mio obiettivo” (Umorismo “inglese”? Non è dato saperlo, ndr)

Nel 1996, poco prima che Microsoft fosse accusata di monopolio, Steve Jobs, manco a farlo apposta gufa:  “Sono amareggiato- non dal successo di Microsoft – non ho nessun tipo di problema nei confronti del loro successo, se lo sono guadagnato perlopiù. Ecco ho un problema riguardo al fatto che i loro prodotti siano di terza categoria”

Nel 1997 Steve Jobs dà il suo secco giudizio su Gates e Microsoft (probabilmente dopo aver ingerito cianuro, ndr): “Auguro a Bill Gates il meglio. Veramente. Credo solo che lui e Microsoft siano un po’ fiacchi. Probabilmente sarebbe stato un ragazzo di più ampie vedute se si fosse fatto d’acido almeno una volta durante la sua giovinezza”

Nel 2007, durante una conferenza, la AllThingsD, Steve Jobs scivola nella “cronaca rosa” e mette in chiaro la sua relazione con Bill Gates. Nonostante i due siano rivali in affari, la butta sulla simpatia dichiarando che “hanno tenuto segreto il loro matrimonio per ben 10anni” (Ok, Steve riprovaci, ndr)

Alla WWDC , il raduno degli sviluppatori delle applicazioni Apple del 2006, Steve Jobs si sfoga così: “I nostri amici (in Microsoft) spendono ben 5 milioni di dollari l’anno nella ricerca e nello sviluppo… e tutto quello che riescono a fare non è altro che copiare Google ed Apple!”

Nel 2007, Steve Jobs e Bill Gates si ritrovano faccia a faccia, a 20 anni di distanza, sullo stesso palco. A risposta alla domanda riguardo alla dipartita di Gates da Microsoft, il CEO di Apple dichiara “Penso che il mondo sia un posto migliore perché Bill ha realizzato il suo obiettivo di non diventare il ragazzo più ricco sepolto in un cimitero, giusto?” La reazione di Gates non è data saperlo, anche se spereremmo in un bel gancio destro.

L’Huffington Post conclude il reportage con una chicca datata 1983: “Il gioco delle coppie” tra un capellone Steve Jobs tronista e 3 pretendenti tra cui, indovinate chi? Un esile biondino occhialuto dal nome Bill Gates, che per accaparrarsi la preferenza del giovane presidente Apple, si lancia in dichiarazioni d’amore per Macintosh (“Di tutte le macchine che io abbia mai visto, Mac è l’unica in grado di catturare l’immaginazione”). Secondo voi Steve Jobs chi avrà scelto? Guardate il video e lo scoprirete.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=NVtxEA7AEHg&feature=player_embedded[/youtube]