Pinterest, un percorso social fatto di immagini: ecco le impressioni degli utenti Twitter

893

Scopriamo Pinterest, il social network del momento. Abbiamo chiesto agli utenti di Twitter di spiegarci perché piace così tanto: ecco la #tweetintervista.

 

 

 

E’ esploso da poco in Italia (ma è stato lanciato già l’anno scorso in America) ed è già social-mania. Gli addicted non fanno altro che appuntare  (to Pin, il termine chiave) immagini, segnalare spunti e creare boards innovative ed evocative: eccovi servito Pinterest.

Il suo plus?  Tre elementi: è intuitivo, creativo e ben tematizzato. In molti hanno visto un po’ del reblog di Tumblr nel meccanismo interno a Pinterest, ma perché gridare allo scandalo, se alla base dei social network sta null’altro che la condivisione? Chiamarlo Re-Pin, Share, Retweet non cambia il contenuto.

E il contenuto sono delle bacheche personalizzabili con i temi più disparati, che gli utenti creano riprendendo immagini dal web o dal vastissimo database interno al social network, frutto del re-pin made in Usa.

Piace soprattutto alle donne: il 59% degli utenti è di sesso femminile e il topic più gettonato è la moda, e ad occhio e croce, tutto ciò che è vicino al sentiment femminile: matrimoni, interior design, beauty.

Pinterest è interattivo: non dinamico come Facebook ma neanche statico come Linkedin, eppure ha già i suoi fan, in particolar modo su Twitter, dove, negli scorsi giorni, il tam-tam degli inviti ha portato al fiume in piena di nuovi iscritti.

Proprio agli utenti di Twitter ho chiesto perché Pinterest piace così tanto. Il risultato? Poche critiche (ancora) e molto entusiasmo.

@davidelico: “Mi piace perchè è uno strumento ottimo per appuntarsi immagini e ispirazioni con un click #pinterest

@cromobox: “La facilità di condivisione e la forte “visualità” che fornisce a certi prodotti”

@bloggokin: “Penso che abbia le potenzialità per emergere e andare oltre il fenomeno ‘moda’… ma che gli manca qualcosa x imporsi davvero. Al momento sembra un incrocio di altri social, sento che gli manca un identità forte e questo alla lunga potrebbe stancare. Alla fine l’utente non potrà usare tutti i social e quindi sceglierà quello dove sta da più tempo!”

@lellepanda: “Le immagini ammaliano moltissimo e ci si perde tra foto e colori! #pinterest è un social che ti porta al click conpulsivo”

@signorponza: “In sostanza Pinterest è un Tumblr con qualche funzione in più e un design più figo”

@valeriamoschet: ” #pinterest è il social del futuro… un modo per dire chi sei attraverso le immagini e le emozioni (che tu sia azienda o utente)”

Tra le opinioni negative, una critica al meccanismo, da parte di @lasagitta: “Posso dire invece quello che non mi piace? Che se devo inserire qlc su più collezioni devo “pinnare” 2 volte!”.

Insomma, come descrivere Pinterest in una manciata di parole? Ci prova @shonel_g: “Social Network per chi guarda le figure: parole poche, il messaggio è tutto nell’immagine. Chiaro, semplice, immediato”. Anche @ironico dice la sua: “Un sistema di appunti visivi suddivisi in boards. Ogni boards è un’insieme di immagini che puntano a risorse sul web”.

Quanto durerà? E’ una moda o una potenziale istituzione nel magico mondo dei Social Media? Appuntiamoci queste opinioni e rispolveriamole tra qualche tempo, quando sapremo la reale entità di questo progetto che parla per immagini.

Se l'idea di comunicare in modo non convenzionale vi interessa e vorreste farlo per la vostra azienda, CLICCATE QUI

Compila il form

Per entrare in contatto, senza impegno, con lo staff di Creativi Digitali

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Un numero telefonico, per un contatto più veloce

Oggetto

Il tuo messaggio

Ho preso visione dell'informativa sulla privacy,
ed acconsento al trattamento dei dati personali (Dlgs 196/2003)
Accetto

e contattateci senza impegno!

Condividi la notizia:
Share on Pinterest
Condividi la notizia










Inviare
Commenta il post usando: