Facebook vs tv: le soap-operas uccise dai giochini del social network?

912

Che su Facebook si possa fare praticamente tutto ormai è cosa nota a tutti: agli utenti che lo usano, a quello che lo analizzano e lo “sfruttano” per lavoro. Ma si sa che il social network, che si tratti di Facebook o Twitter, è più che altro uno spazio ludico, dove trascorrere un po’ di tempo nel relax e nel gioco. Ma se questa tendenza stesse per uccidere quelle che erano le vecchie abitudini, quelle classiche come guardare la tv? Una ricerca dice che la morte è vicina: vediamo a causa di chi e se ne vale davvero la pena.

Mamme che per rilassarsi si piazzano davanti al pc a postare le foto dell’ultimo nato, a commentare la foto della torta dell’amica o a lamentarsi del capo che rompe sul suo profilo Facebook. Ogni tanto accede ai giochi e alle applicazioni del social, partecipa, condivide per far conoscere il risultato ai propri amici. Non vi sembra che manchi qualcosa a questo quadretto?

La tv, compagna fidata delle casalinghe e degli anziani, che rimangono dei suoi grandi estimatori, che fine ha fatto? Da una ricerca di Nielsen, sembra che l’attitudine a trascorrere il proprio tempo libero su FB batta di gran lunga quella di seguire soap-opera in tv e serial, soprattutto se questi non sono rodati e accompagnati da un cast d’eccezione. L’ABC ha già chiuso i battenti di due nuove serie, seguite pochissimo dai telespettatori. Troppo indaffarati a raggiungere un nuovo record su uno dei tantissimi giochi di Facebook e battere così gli amici di social?