Scrittore in erba? Punta sugli eBook. Ecco i progetti più interessanti

776

Diventare uno scrittore e guadagnarsi da vivere con questo mestiere nobile e intellettuale è il sogno, spesso nel cassetto, di molti. L’editoria non lascia spazio agli aspiranti e mantiene costi elevatissimi per le prime pubblicazioni. Come ovviare al problema economico e a quello della concorrenza? Meglio puntare ad ambienti nuovi e stimolanti, come quelli dell’editoria digitale. Il futuro è degli eBook?

Mentre la comunicazione e tutti i media lentamente si orientano verso un approccio totalmente digitale, l’editoria, in molti casi, si ritrova ferma e ancorata alla tradizione: poco spazio per gli aspiranti scrittori, e, vista la crisi, si punta sui vecchi e famosi, sulle certezze e sulla stabilità.

Gli eBook però prendono sempre più piede e sono in molti a preferire la soluzione “non cartacea“, acquistando un reader e leggere da uno schermo anzichè dalle care e vecchie pagine. E anche gli scrittori esordienti corrono ai ripari: se i progetti social e legati alla scrittura partecipativa, come Libboo, proliferano in rete, dando la possibilità a tutti di scrivere e pubblicare (online) il proprio manoscritto, anche alcune case editrici corrono ai ripari.

Tra le altre, il progetto della casa editrice Graphe.it edizioni ci sembra interessante: per ovviare al problema della crisi dell’editoria, ha pensato di creare una collana interamente digitale. Un team di esperti valutera i manoscritti che andranno ad arricchire la sezione eTales. Per partecipare basta inviare un manoscritto, secondo le modalità di partecipazione descritte nel blog della casa editrice.

Un progetto, questo, che sembra arricchire, anzichè impoverire, l’orizzonte editoriale moderno, sempre più colpito dalla crisi e con tanta voglia di rinnovarsi.