Archivio Autore

Fare Business con i Social Network, in Edicola con Il Sole 24 Ore

Scritto da Elena on . Postato in Digital World

Cresce l’importanza dei Social Network per il proprio business, ed Il Sole 24 Ore propone sei pratiche guide.


Fare Business con i Social Network

Sei libri utili per imparare ad usare i Social Network per il proprio business

L’importanza dei Social Network è in costante crescita, con un numero sempre maggiore di utenti che ne fanno attivo uso.
Sembra quindi necessario imparare a “sfruttare” questi nuovi media per il proprio business, per riuscire ad imparare come massimizzarne l’utilizzo e come utilizzare al meglio i differenti mezzi che ci sono messi a disposizione al giorno d’oggi.

Il Sole 24 Ore propone sei guide, proprio per imparare a Fare Business con i Social Network, guide che saranno acquistabili insieme al quotidiano oppure, per avere la certezza di non perdere nemmeno un’uscita, attraverso il sito stesso della testata.

La prima uscita, in edicola dal 10 febbraio, è dedicata a Facebook, il più grande Social Network al mondo.
Seguiranno, nell’ordine: Twitter, Personal Branding, E-Mail Marketing, Search Engine Marketing e per concludere Web Analytics, che sarà in edicola il 17 marzo.

Le guide sono tratte da libri (con lo stesso tema) edite da Hoepli, e ne propongono un’edizione più compatta, più pratica e veloce da leggere, ma ugualmente corredata di esempi pratici ed approfondimenti.

L’iniziativa di promozione della collana è stata realizzata da Red Cell, e nei giorni scorsi sono stati distribuiti anche volantini che consentono l’acquisto della intera collana anche attraverso un modulo cartaceo.

Queste guide sono da considerarsi un valido punto di partenza per quelle persone che volessero imparare a conoscere i Social Network e le potenzialità che possono avere per il proprio business.

English Please:

Business With Social Network, six books to learn how to boost your company image online.

How to make Business With Social Network is a collection of six books available with the italian newspaper Il Sole 24 Ore.
The aim of those books is to teach users and businesses how to increase their online popularity and gain the maximum out of social media presence.


iButterfly: Caccia Alle Farfalle per Acchiappare Sconti

Scritto da Elena on . Postato in Our world

Le nuove tecnologie aprono nuovi spazi per la creatività. Oggi vediamo un esempio di Realtà Aumentata


iButterfly

iButterfly permette di andare letteralmente a caccia di buoni sconto

Se avete un iPhone e vivete in Giappone, potete sperimentare una nuova frontiera della Realtà Aumentata.

Grazie all’applicazione iButterfly potete infatti andare a caccia di farfalle… Ma detta così forse non rende l’idea.

In città diverse si possono catturare farfalle diverse, che diventano visibili nell’ambiente grazie all’applicazione per iPhone.
Sempre grazie all’applicazione, è possibile catturare le farfalle in cui ci si imbatte, e quindi collezionarle in un vero e proprio album.

Ma queste farfalle non sono semplici ornamenti per un’applicazione iPhone, sono infatti anche buoni sconto che si possono utilizzare in vari negozi giapponesi.

L’idea è stata sviluppata dalla Japan’s Mobile Art Lab, branca della Dentsu Inc., la più grande agenzia pubblicitaria giapponese.

Qui il video che ne spiega il funzionamento:

Immagine anteprima YouTube

Come si può capire dal video, l’applicazione è divertente, un gioco intrigante per gli utenti, che cercheranno di collezionare il maggior numero di farfalle, anche tramite scambi con i propri amici.

L’utilizzo delle farfalle come Buoni Sconto rende le aziende che fanno le proprie promozioni attraverso iButterfly più visibili, ed il possesso di un buono sconto invoglia l’utente a recarsi nel negozio per approfittare dell’offerta (di cui forse, senza l’applicazione, non sarebbe nemmeno a conoscenza).

Si tratta di un modo per aumentare la visibilità delle aziende e la conoscenza dei buoni sconto, sfruttando il naturale interesse che gli utenti hanno per i giochi e per le collezioni.

E sarebbe bello vedere iniziative di questo genere anche in Italia.

[Ninja Marketing]

English Please:

iButterfly Coupon. Catch Coupon Codes like Butterflies

iButterfly Coupon is an application develped by Japan’s Mobile Art Lab (branch of Dentsu Inc.), which enables users to see and catch butterflies in Japan, through their iPhones and Augmented Reality.

Butterflies are not only nice in the collection, they can be coupon codes, that users can exchange with their friends, or use.

Thanks to this kind of applications, users will be aware of discounts and can get to know new shops, led there by the coupon codes they own.


IKEA: La Pianta dei Negozi è Studiata per Farvi Spendere

Scritto da Elena on . Postato in Unconventional Communication

Il percorso simile ad un labirinto che si è costretti a seguire all’interno dei negozi Ikea è studiato appositamente per far spendere di più.


Labirinto Ikea

Il percorso a cui è forzato il visitatore di un negozio Ikea è studiato per forzare gli acquisti

Le prime volte in cui si entra in un negozio Ikea, si può rimanere quasi disorientati.
Il negozio è immenso, e perdersi è facile se non si segue il percorso pensato dai progettisti.

Un percorso lungo, che permette al visitatore di ammirare tutto l’assortimento a catalogo, in diverse combinazioni, a dimostrazione della versatilità dei mobili Ikea.

Durante il percorso, oltre ai mobili, sono mostrati e messi a disposizione dei visitatori del negozio oggetti più piccoli, che si possono prendere “d’impulso” dopo averne visto possibili collocazioni nelle ricostruzioni di ambienti, senza dover aspettare la visita alla seconda parte del negozio, ovvero quella dove questi oggetti (cornici per fotografie, candele, cuscini…) sono esposti senza una vera e propria contestualizzazione.

Iniziare il lungo percorso (come si può vedere dalla mappa riportata in cima all’articolo, il percorso è davvero molto lungo) con una grande borsa vuota, unito al basso costo degli articoli piccoli posti vicino agli ambienti ricostruiti, porta il visitatore a mettere qualcosa nella borsa (tra le altre cose, anche per sentirla più salda sulla spalla).

La strategia di Ikea è semplice: tenere il più a lungo possibile il visitatore all’interno del negozio, mostrare il maggior numero possibile di prodotti, sia nei loro contesti ideali, sia in aree tematiche dedicate, prestando attenzione alla disposizione degli oggetti più piccoli che il visitatore sarà più propenso a mettere nella borsa senza pensarci troppo.

Una strategia che si potrebbe applicare anche a negozi più piccoli, prestando attenzione alla distribuzione della merce e soprattutto delle scaffalature, in modo da guidare l’utente nella sua visita.

[Neatorama]

English Please:

Ikea stores are built like mazes, to trap customers inside

The first time you visit an Ikea store, you can find yourself almost lost inside it.
It’s big, and if you try not to follow the trail, it’s easy to end up at the beginning.

By following the trail, you can see the furniture built into different room combinations, and alongside the rooms, you can find smaller products, more likely to be picked up.

Ikea’s strategy is simple, the stores are designed to keep you inside for long time, showing you the same things arranged in many different ways.

Walmark CrowdSaver. Usare Facebook per Proporre Sconti

Scritto da Elena on . Postato in Digital World

Per offrire opportunità di sconti e promozioni agli utenti tramite Facebook, non è necessario appoggiarsi a Facebook Deals, come ci spiega Walmart.

 


Walmart Crowd Saver

Walmart Crowd Saver è l'applicazione Facebook che permette di accedere a scontistiche nei negozi Walmart



Facebook è una piattaforma che permette alle aziende di creare numerosissime iniziative per migliorare il proprio rapporto con gli utenti e per aumentare la propria visibilità.

La prima cosa che viene in mente in questo senso sono le classiche Fan Page, dove si possono creare discussioni con i propri utenti, ascoltare i loro suggerimenti (e le lamentele) e creare community di utenti interessati ai nostri prodotti.

Da poco inoltre Facebook ha aperto Deals anche in Italia, permettendo alle aziende dotate di presenza su Facebook Places di creare offerte personalizzate per gli utenti che visitano i loro punti vendita, ed in questo caso le applicazioni possibili sono in realtà molto maggiori, come avevamo già scritto nel nostro articolo in merito a Facebook Deals.

L’idea che vi proponiamo oggi è della catena di ipermercati americana Walmart, e prende spunto, nella sua sostanza, da Groupon.
Con l’applicazione Walmart CrowdSaver, gli utenti possono “votare” (con il solito sistema dei like) i prodotti ai quali vorrebbero che Walmart applicasse sconti.
Lo sconto viene applicato una volta raggiunta una determinata quota di like.

Il meccanismo sembra funzionare.
Da un lato gli utenti possono in una certa maniera scegliere i prodotti che vorrebbero acquistare in promozione, e dall’altro, grazie ai like ricevuti dai differenti prodotti ed al meccanismo virale insito nella piattaforma Facebook, Walmart riceve molta più visibilità.

Si tratta di un’altra dimostrazione delle potenzialità di Facebook, che con un po’ di fantasia è possibile sfruttare per creare sempre nuove opportunità di interazione con i propri utenti.

[PSFK]

English Please:

Walmart CrowdSaver on Facebook

Facebook is a great platform to discover new interaction ways for businesses and their users.
It’s not limited to Fan Pages and Facebook Deals, and Walmart shows us how a simple application (called CrowdSaver and inspired by the popular site Groupon) can both help people in buying products with discounts and help the company get more visibility thanks to Facebook’s viral mechanism.

Wired per il WiFi Libero, Guerrilla in Piazzale Cadorna a Milano

Scritto da Elena on . Postato in Our world

Con il numero di febbraio, il mensile Wired ha lanciato la campagna “Sveglia Italia!”, per portare il Wi-Fi libero in 150 piazze italiane.

 

Piazza Wired

Nella giornata di Sabato, Piazzale Cadorna si è trasformata in Piazza Wired

Sabato è uscito in edicola il numero di febbraio del mensile Wired, che con questo numero lancia l’iniziativa Sveglia Italia!
Si tratta di portare la possibilità di connettersi a reti Wireless libere in 150 piazze italiane, e la prima è stata Piazzale Cadorna, a Milano.

In quell’area la connessione Wireless libera è in realtà disponibile da tempo, e si trattava proprio del primo tassello del progetto, che adesso può contare anche su un’applicazione per iPhone che permette di consultare l’elenco degli Hot Spot disponibili nel nostro paese e di aggiornare lo stesso elenco con eventuali altri Hot Spot trovati dagli utenti.

Ma non finisce qui.
L’iniziativa infatti ha portato nella giornata di sabato ad un'”incursione” da parte dei ragazzi di Guerrilla Mktg, per seguire un appello di un editoriale dello stesso mensile, sostituendo il cartello che indica il nome della piazza (Piazzale Cadorna) con un nuovo nome, dedicato all’iniziativa per il Wireless Libero proposta dal mensile Wired: Piazza Wired.

Immagine anteprima YouTube

L’iniziativa di Wired è senza dubbio interessante, non solo perché mira a consentire un accesso ad internet in mobilità a più persone, ma anche per il fatto che mira a poggiarsi anche sugli utenti, creando quindi iniziative “dal basso”, che vedono come protagonisti gli stessi utenti (che possono segnalare gli Hot Spot tramite il sito web o l’Applicazione iPhone), oltre alle istituzioni (i comuni sono invitati a segnalare il proprio interesse per l’iniziativa sul sito).

Insomma, un’iniziativa che si appoggia su vari strumenti, che vanno dalla carta stampata, al sito web, ad un’applicazione iPhone, per andare a scatenare anche iniziative di Guerrilla Marketing per raggiungere la massima visibilità, online ma non solo.

[Bloguerrilla]

English Please:

Guerrilla Marketing for Free Wireless in Italy

This month’s edition of the italian Wired magazine promotes an initiative that wants to take Free Wi-Fi connections in 150 italian squares.
This saturday, in Piazzale Cadorna, the first italian square with the free wireless connection brought by Wired, the guys of GUerrilla Mktg decided to exchange the plate with the name of the square with a name suggested by the magazine: Wired Square.

© Gu! La comunicazione in Jeans • Un Blog di
Creativi Digitali s.n.c. • P. iva 07451130962 • Tutti i diritti riservati.